lorenzo colonna

Bio

Nato e cresciuto nelle Calabrie, si trasferisce a Bologna per studiare lingue morte. Dopo una travagliata parentesi berlinese e tunisina torna in Emilia per mettere radici. Conduce un’esistenza precaria lavorando come insegnante in scuole di ogni tipo. Padre single di svariate piante grasse, colma le proprie carenze affettive divorando tortellini al sejtan. Da sempre scrive cose che non porta a termine, perciò non chiedergli la parola che squadri da ogni lato l’animo informe.

Che cos’è per te «Leggere fratture esposte»?

Un esperimento riuscito.

il libro
«Ci sono fratture che nascono in silenzio. A volte restano nascoste, sepolte sotto la coperta calda delle certezze. Ma cosa succede se questa coperta si lacera? Succede che niente è più come prima».

Terza opera nata nei Laboratori del BianconiglioLab, contiene 10 racconti inediti (265 pp). Introduzione a cura di Gianluca Morozzi