Laboratorio di Storia del Gioco

Il gioco da tavolo ha una storia lunga almeno 4.500 anni. Sulle rive dell’Indo così come all’ombra delle piramidi d’Egitto uomini come noi giocavano esattamente come noi facciamo oggi. E i giochi che facevano erano così popolari che non sentirono alcuna necessità di scriverne i regolamenti

 

Ma come giocavano? Quali erano le regole? Chi inventava i giochi? A noi sono giunti solo pedine, dadi e tavolieri. Con quelli dobbiamo cercare di risalire alle regole grazie a linee evolutive che ritroviamo quasi invariate nei giochi che progettiamo oggi.

Il percorso

Studiare la storia e l’evoluzione del gioco da tavolo nei secoli è fondamentale per acquisire alcuni elementi di base del Game Design. Serve in primo luogo per capire come il gioco segua una serie di linee evolutive che conducono fino ai giorni nostri.

 

Gli elementi utilizzati per giocare si assomigliano da sempre, ma ci sono alcuni passaggi chiave – piccole e grandi rivoluzioni – che hanno modificato radicalmente il modo in cui giochiamo e come percepiamo il senso stesso del gioco.

 

Conoscere e capire questa evoluzione ci serve a comprendere perché giochiamo e a sviluppare idee nuove, ma senza mai perdere di vista l’universalità del linguaggio legato al gioco.

Il programma

Questo percorso di antropologia ludica inizia con i primi giochi di cui oggi abbiamo conoscenza grazie ai reperti storici e arriva fino all’invenzione del gioco moderno, circa un secolo fa, con Monopoly

🧱 [1] Giocare allo sciamano
Primo incontro: lunedì 28 marzo 

Quando lanciamo dei dadi, non facciamo altro che simulare l’arcaico gesto degli sciamani che erano in grado di predire il futuro lanciando ossicini sul terreno per poi “leggenrne” il responso.

🧱 [2] È nato primo il dado o la pedina?
Secondo incontro: lunedì 4 aprile

I giochi di tavoliere più antichi sono spesso associati agli scacchi e alla dama, ma nella realtà utilizzavano un sistema parzialmente casuale.

🧱 [3] Un mondo di numeri misteriosi
Terzo incontro: lunedì 11 aprile

Per millenni gli uomini hanno giocato “d’azzardo” (come diremmo noi oggi) senza sapere come calcolare in modo corretto le probabilità. Poi, agli albori del XVII secolo, un uomo ha un’illuminazione…

🧱 [4] Le carte come l’iPhone
Quarto incontro: lunedì 18 aprile

Le carte da gioco irrompono nella società verso al fine del 1300, creando un mercato che prima non c’era, ma anche infinite possibilità creative per chi inventa giochi.

🧱 [5] La stampa e il mercato globale
Ultimo incontro: lunedì 25 aprile

Dalla fine del ‘700 in poi, le tecniche di stampa cambiano il modo di realizzare giochi da tavolo. Con l’avvento di Monopoly, il mercato entra in una fase del tutto nuova, la cui evoluzione vive nella nostra contemporaneità.

Acquista

Intero

Miglior prezzo ✔️
Registrazioni in cloud ✔️
Include 5 incontri da 2 ore ✔️

69 €

Altre info

🥕 Durata e percorso

Il percorso prevede un incontro settimanale, per 5 settimane. La fascia oraria sarà serale, il lunedì, a partire da lunedì 28 marzo. Ogni incontro avrà una durata di circa 2 ore, a partire dalle ore 21.00.

🥕 Obiettivi

L’obiettivo di questo Laboratorio è accrescere il bagaglio di conoscenze sul mondo del gioco, sia dell’amatore che dell’aspirante Game Designer. 

🥕 Il Laboratorio

Gli incontri sono interattivi: proponiamo un percorso improntato alla discussione ed al dibattito. Tutti gli appuntamenti sono in diretta, su Zoom, ed i partecipanti possono fare interventi e domande. 

🥕 A chi è rivolto?

Questo percorso non possiede prerequisiti ed è adatto a tutti. Appassionati di giochi, hardcore gamer, giocatori curiosi… Non ci sono conoscenze minime richieste per partecipare. 

🥕 Iscrizione

L’iscrizione avviene in modo automatico al momento del pagamento. Entro 24 ore dalla partenza si riceve il link di invito per email. 

Spartaco Albertarelli 

Sono nato a Milano e mi occupo di giochi da sempre. Sono stato uno dei traduttori della prima edizione di D&D e poi Direttore dell’Ufficio Ricerca e Sviluppo di Editrice Giochi per oltre 25 anni. Ho al mio attivo quasi 200 titoli, tra i quali Visual Game, Futurisiko, Kaleidos, Coyote e, tra i più recenti, VektoRace. Da anni tengo corsi e seminari
di game design anche a livello universitario. Dieci anni fa ho fondato KaleidosGames, la mia casa editrice.

 

↗️ BoardGameGeek ↗️ Wikipedia ↗️ KaleidosGames

Domande frequenti

Quali sono i requisiti tecnici?

Ci si può collegare liberamente da cellulare (Android o iPhone), da Tablet o da PC (Windows, Linux, MacOs). È preferibile una banda di almeno 10mbps. 

Quale app si usa?

Usiamo Zoom, App gratuita disponibile su pc e smartphone (non serve registrarsi; è sufficiente il download). 

E se ho problemi tecnici?

Siamo a disposizione per guidarti passo passo se avessi difficoltà con l’installazione o la configurazione. Possiamo anche effettuare una videochiamata insieme per provare la qualità audio/video e della connessione. Se i problemi tecnici ti impediscono di partecipare, non preoccuparti: potrai chiedere un rimborso. 

C'è un limite d'età?

No, non c'è un limite d'età (né minima, né massima).

Posso recuperare un giorno perso?

Se un giorno non puoi partecipare, nessun problema: registriamo gli incontri!

Posso effettuare una prova?

In questo Laboratorio non è previsto un incontro di prova. 

Riguarda il del Bianconiglio

Il Caffè è un incontro informale e gratuito che affronta temi di attualità legati al mondo dell'arte e della creatività. In questo episodio parliamo di Game Design con due importanti autori italiani.
#IORESTOACASA CON IL BIANCONIGLIO